Parliamo di cose serie. A Matera dibattito politico sul futuro della città

Schermata 2015-04-11 alle 19.02.59MATERA – Parliamo di Cose Serie. È stato lo slogan dell’incontro dibattito, a tu per tu con la comunità materana, promosso da Isaia Giannetti, professore di origini americane e materano di adozione, voluto per esprimere idee e priorità per Matera nei prossimi 5 anni. Ospite d’onore Gianluca De Novi, della Harvard University. Una occasione, come è stato ribadito dallo stesso Giannetti, per non parlare solo di politica. In primo piano il lavoro, la cultura e le opportunità legate alla designazione di Matera a Capitale Europea della Cultura nel 2019. Che devono essere colte, senza però che la città diventi una seconda Pompei. Per questo occorre mettere in primo piano il lavoro ma anche i primati che il territorio, nella sua interezza, può vantare, a partire dalle sue produzioni tipiche, come pasta e salsiccia, per i quali la Basilicata detiene il primato storico. Nel settore turistico, ha ribadito Giannetti, l’obiettivo rimane quello di allungare la permanenza ma anche invertire l’attuale tendenza dei tour operator che inseriscono Matera solo come tappa di un percorso. Da dove ripartire? Gianluca De Novi ha ribadito che occorre puntare sulla cultura ma non solo. Alla terra lucana già oggetto di sfruttamento di risorse, bisognerà guardare con un occhio nuovo, facendo della sostenibilità un punto di riferimento.