Primarie Matera2020: il candidato sindaco è Raffaello De Ruggieri

Affluenza Definitiva: votanti 4425

scrutinio_definitivo_finale_2020

Le primarie aperte promosse da “Matera 2020” sono state il primo esperimento di partecipazione civica aperta per la designazione del candidato sindaco che rappresenterà il movimento alle prossime elezioni amministrative.

4425 cittadini, dalle 8 alle 22 orario di apertura dei 10 seggi aperti in diversi punti della città borghi inclusi, hanno espresso una preferenza rispetto ai 5 candidati in lizza. Il sistema di gestione dell’accesso al voto ha funzionato ed ha consentito con massima trasparenza a tutti i cittadini che hanno voluto recarsi alle urne di farlo liberamente, esprimendo una sola volta il proprio voto scegliendo senza vincolo di appartenenza politica e di partito e senza alcun contributo economico il proprio candidato.

L’avvocato Raffaello De Ruggieri è risultato il più suffragato, seguito da Maria Rita Iaculli e Venanzia Rizzi.
I risultati finali dello spoglio sui 5 candidati, conclusosi all’1.30 della notte, sono stati i seguenti.

RAFFAELLO DE RUGGIERI 1922
MARIA RITA IACULLI 1.317
VENANZIA RIZZI 897
MASSIMILIANO AMENTA 158
ANTONIO SERRAVEZZA 95

Le operazioni di spoglio sono state seguite in diretta tv e streaming su Trm network con altrettanta trasparenza fino al momento della proclamazione del candidato De Ruggieri che ha subito commentato la giornata ponendo l’accento sulla straordinaria partecipazione della città rispetto alla proposta innovativa del movimento “questa è una squadra coesa che continuerà a lavorare sin da subito per irrobustire la proposta progettuale e la visione di futuro della città”.

Angelo Tosto, tra i fondatori del movimento civico, ha espresso anzitutto un ringraziamento all’organizzazione che ha lavorato alacremente “ininterrottamente per 22 ore per garantire le operazioni, libere e trasparenti di accesso al voto. Questa città si sveglia con una speranza nuova, puo’ cambiare la qualità delle relazioni e ambire a successi incredibili che siano patrimonio di tutti” ha concluso “come di tutti è stato il merito del traguardo raggiunto con la nomina a Capitale Europea della Cultura”.

Di seguito le interviste

[new_royalslider id=”193″]