Potenza. “L’incerto calendario” delle consultazioni di De Luca

Consiglio Comunale di Potenza

Consiglio Comunale di Potenza

“In tempi strettissimi”  diceva il sindaco di Potenza, Dario De Luca,  il giorno dopo il dissesto, pensando alla riorganizzazione della giunta comunale. Tanto che, qualche giorno fa, il primo cittadino indicava un calendario delle consultazioni con le forze politiche presenti in Consiglio, fissando una serie di incontri da concludersi entro questo venerdì. Come non detto.

Dopo l’incontro di ieri con il Presidente del Consiglio, Petrone, le date stabilite hanno già subito delle variazioni. Il tema d’altronde è delicato. De Luca, sin dal suo insediamento ha fatto i conti con un governo di centrodestra e un consiglio a maggioranza di centrosinistra. Ora, dopo la tabula rasa del dissesto, De Luca ha invitato a più riprese alle larghe intese o, come il sindaco-non politico ama definire, ad un “patto di coalizione”. Ci riuscirà? Un ruolo da protagonista è senz’altro quello del Pd, con 8 scranni tra i banchi. Il Partito si ritrova nuovamente ad un bivio. Diviso nel voto del dissesto, con l’astensione di 4 consiglieri, ora dovrà decidere se entrare in giunta accanto ai partiti di opposizione. Molto difficile. Il Partito – stando alle voci che si rincorrono – preferirebbe una giunta tecnica e chiederebbe al sindaco “tempo”, lo stesso che De Luca invece non vorrebbe dilatare.