Potenza 2014. Decisioni del TAR: riammessa la lista “Sinistra per Potenza”, escluso De Angelis

Ingresso del TAR di Basilicata a Potenza

Ingresso del TAR di Basilicata a Potenza

POTENZA – Il Tar per la Basilicata ha confermato l’esclusione dalle consultazioni amministrative del prossimo 25 maggio di Dino De Angelis, candidato alla carica di sindaco di Potenza, e della lista Azione civica a lui collegata, mentre ha riammesso la lista “Sinistra per Potenza” che sostiene il candidato di centrosinistra Luigi Petrone.

Le decisioni sui ricorsi, prese nella serata di ieri dal Tribunale amministrativo. Sono quindi sei i candidati alla carica di sindaco e 20 le liste in lizza per il rinnovo del Consiglio comunale del capoluogo lucano.

I candidati sindaci sono: Dario De Luca (sostenuto da Popolari per l’Italia, Fratelli d’Italia-Alleanza
nazionale, Lista civica per la Citt-De Luca Sindaco); Roberto Falotico (Potenza condivisa, Movimento Nuova
Repubblica-Basilicata, Realtà Italia, Italia dei Valori); Savino Giannizzari (Movimento cinque stelle); Luigi Petrone (Petrone Sindaco, Popolari Uniti, Socialisti Uniti Psi, Partito democratico, Socialist & Democrats, Scelta civica per l’Italia,Centro democratico, Sinistra per Potenza); Giuseppe Di Bello (Liberiamo la Basilicata); Michele Cannizzaro (Nuovo Centro Destra, Forza Italia Berlusconi per Potenza, Con Cannizzaro Liberiamo la Città).