Carta di Potenza per la Basilicata. Rispondono all’appello Maria Murante e Piernicola Pedicini

Piernicola Pedicini e Maria MurantePOTENZA – Gli organizzatori della iniziativa denominata “Carta di Potenza per la Basilicata” ovvero la professoressa Albina Colella (Università della Basilicata) e il cittadino della Val d’Agri Nicola Falvella hanno accolto la scorsa settimana presso lo studio del Notaio Francesco Zotta i candidati alle prossime regionali che hanno deciso di aderire alla sottoscrizione del documento

L’iniziativa di “democrazia partecipativa costituita da 16 proposte elaborate da cittadini attivi sul territorio (professori universitari, avvocati, comitati ambientalisti)” verte su importanti temi economico-ambientali per la Basilicata, come le attività petrolifere e la gestione dei rifiuti, e sulla tutela della salute umana.

I candidati a Presidente che hanno firmato la Carta di Potenza per la Basilicata, assumendosi “verso i cittadini l’impegno scritto di mantenere fede ad iniziative che riguardano la tutela della salute dei lucani e del loro territorio, con le relative clausole in caso di inadempimento, sono stati MARIA MURANTE (Basilicata 2.0) e PIERNICOLA PEDICINI (Movimento 5Stelle)”.

“Hanno sottoscritto la Carta anche i candidati a Consigliere della coalizione Basilicata 2.0: Gino Battafarano (SEL), Terenzio Bove (SEL), Francesca Di Napoli (SEL), Rosalinda Di Pasca (SEL), Donato Pace (SEL), Paolo Pesacane (SEL), Rocco Picciano (SEL), Giannino Romaniello (SEL), Valeria Scavo (SEL), Emilia Simonetti (Basilicata 2.0)”.

“Ha sottoscritto 5 proposte della Carta anche il candidato Consigliere Angelo Galgano (PD-coalizione la Basilicata Presente), nonostante la procedura di partecipazione da parte dei candidati alla carica di Consigliere Regionale fosse subordinata alla partecipazione del candidato Presidente della propria lista/coalizione”.

Secondo i promotori avrebbero anche manifestato pubblica adesione alla “carta” (anche se non l’hanno ancora sottoscritta) i seguenti candidati: Benedetto Tartamo (Matera si Muove), Giuseppe Del Giudice (Laboratorio Basilicata), Giovanni Barbuzzi (UDC), Lucia Pangaro (UDC), Franco Gentilesca (PD).