IMU. Basilicata in coda nella classifica del “vantaggio fiscale per le famiglie”

Schermata 2013-08-29 alle 11.44.11“Un successo del Pdl e del presidente Berlusconi che non si puo’ non riconoscere”. Questo il primo entusiastico e “congiunto” commento inviato alle redazioni ieri sera, da Guido Viceconte e Cosimo Latronico al termine del Consiglio dei Ministri.

“Siamo certi” – prosegue la nota dei parlamentari lucani – “che partendo dalle misure adottate oggi e continuando con quelle che ci auguriamo vengano assunte nei prossimi mesi, si svilupperà una virtuosa inversione di tendenza, fondamentale per la ripresa dell’economia italiana”.

E in effetti con l’abolizione dell’IMU sulla prima casa da parte del governo Letta – Alfano le famiglie di Lazio e Liguria saranno le maggiori beneficiarie dell’abolizione dell’Imu sulla prima casa: con il mancato pagamento le famiglie laziali risparmieranno nell’arco dell’anno ben 457 euro e quelle liguri 295 euro.

I conti però per la Basilicata ancora una volta non tornano. O meglio, ci aiutano a focalizzare ulteriormente il quadro della situazione economica relativamente al settore della “casa”.

Secondo la Cgia di Mestre, agli ultimi posti per il “vantaggio famiglie” ci sono Basilicata (85 euro) e Calabria (57). La Cgia ricorda che il gettito complessivo nel 2012 legato all’abitazione principale era stato di circa 4 miliardi di euro.