trmtv

Il futuro della Basilicata. I Partiti si interrogano sul da farsi

  • palazzo-regione-basilicata1MATERA – Il futuro del Paese e quello della Basilicata. I Partiti continuano ad interrogarsi sul da fare. Era già successo nei giorni scorsi, quando il Laboratorio di Centro, composto da Udc, Grande Sud, Fare per Fermare il Declino e Io Amo l’Italia avevano lanciato un invito al Prefetto di Potenza, ad applicare le norme vigenti per indire le elezioni regionali anticipate nel periodo autunnale. Una sollecitazione ad andare alle urne motivata da un indice di disoccupazione, quello lucano, assolutamente preoccupante, dall’abbandono delle aree interne da parte delle nuove generazioni, dalla mortalità delle aziende di produzione e dei servizi, che avvicina l’economia regionale al collasso. Più di un campanello di allarme insomma, una vera e propria minaccia, come è stato fatto notare ancora una volta ieri a Matera, quando Udc, Grande Sud, Grande Lucania, Io Amo l’Italia, Fare per Fermare il Declino e Lucidamente si sono dati appuntamento per discutere a tu per tu coi cittadini, di idee, progetti, visioni sociali ed economiche. Sullo sfondo rimane lo scenario desolante di una politica senza bussola, di una crisi economica mondiale che sembra ormai circoscritta ai Paesi del Sud Europa. Una fotografia a tinte fosche per l’Italia, che emerge anche dall’ultima analisi Coldiretti Swg: quel drammatico 28percento di giovani tra i 35 e i 40anni che sopravvive con la paghetta. Cocci di un Paese andato in frantumi, che attende risposte proprio dalla politica.

    Exit mobile version