Braia: 3.400 domande dai comuni a maggiore pericolosità sismica.

Luca Braia - Assessore alle Infrastrutture (Ph. BasilicataPd)

Luca Braia – Assessore alle Infrastrutture (Ph. BasilicataPd)

POTENZA – Sono state circa 3.400 le domande inviate alla Regione Basilicata dai 117 Comuni considerati “a maggiore pericolosità sismica” per gli interventi strutturali sugli edifici: entro la fine di giugno sarà pubblicata la graduatoria regionale per i finanziamenti, con un fondo (per il 2011) di circa 1,7 milioni di euro.

Lo ha reso noto, in un comunicato dell’ufficio stampa della giunta regionale, l’assessore alle Infrastrutture, Luca Braia. “Cercheremo di soddisfare – ha spiegato Braia – un congruo numero di richieste per mettere in sicurezza le case e gli edifici maggiormente esposti al rischio sismico. Si tratta di fondi per interventi strutturali di rafforzamento locale o miglioramento sismico, o eventualmente, di demolizione e ricostruzione di edifici privati”.

“Ulteriori risorse ministeriali – ha aggiunto l’assessore – saranno assegnate per le annualità 2012-2013 e 2014. Si tratta di un intervento significativo e sostanziale che si affianca alle numerose iniziative messe in atto dal dipartimento, tra cui gli studi di microzonazione sismica, per la mitigazione delle conseguenze derivanti dai terremoti. In zone a carattere sismico come la Basilicata – ha concluso Braia – il più efficace intervento per contrastare gli effetti negativi dei terremoti, é senza dubbio la prevenzione”. (ANSA).