Taglio trasferimenti e azzeramento investimenti, via libera Consuntivo 2012

La giunta comunale

La giunta comunale

MATERA – Via libera al Consuntivo 2012. Con 22 voti favorevoli, 7 contrari e 2 astenuti, il Consiglio Comunale di Matera ha approvato il dispositivo di bilancio. Numeri e dati relativi alla tenuta dei conti del Comune ma anche una analisi politica sullo stato di attuazione dei programmi. All’attenzione dell’assemblea cittadina, il dispositivo è giunto ieri pomeriggio. I conti sono in ordine, ha ribadito il Sindaco Adduce, ricordando che proprio il Comune di Matera è stato fra i primi sperimentatori della nuova procedura di bilancio. Non è stato facile fronteggiare la riduzione massiccia dei trasferimenti statali, ha ricordato, facendo riferimento al decreto 78 del 2010, che ha provocato un taglio pari a 5milioni di euro, da sommare ai due del periodo precedente. Sullo sfondo rimane intanto la sospensione dell’Imu, annunciata dal neo Presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta. In ogni caso, ha concluso Adduce, siamo di fatto in una condizione di auto finanziamento. Dura la replica del consigliere Tosto, che dai banchi della minoranza, ha evidenziato l’azzeramento della cosiddetta propensione agli investimenti, ridotta ormai ad un misero 2,33percento nel 2012. Con questi bassi livelli di investimento e con l’annuncio sulla rata Imu di giugno, ha concluso Tosto, la macchina amministrativa rischia davvero di avvitarsi. Di fronte alla scure dei tagli, ha fatto notare il consigliere Cotugno del Partito Democratico, il tentativo è stato quello di mantenere inalterato il livello dei servizi. Ma, ha concluso, alcuni modelli rimangono inadeguati.