Centro-sinistra e centro-destra. D’Alema – Veneziani, confronto a distanza.

veneziani_vendolaCentrosinistra e centrodestra: un confronto a distanza che ha visto protagonisti da una parte il presidente del Copasir, Massimo D’Alema, e dall’altra il giornalista Marcello Veneziani. In primo piano le considerazioni di entrambi sui loro ultimi impegni editoriali. D’Alema, a confronto con l’ex direttore de “L’unità”, Peppino Caldarola, sul suo libro “Controcorrente. Intervista sulla sinistra al tempo dell’antipolitica”; Veneziani, invece, intervistato dal caporedattore della TGR di Basilicata, Oresta Lopomo, sul panflet “Dio, Patria e Famiglia oltre il declino”. In primo piano – e non poteva essere altrimenti – i temi al centro di una campagna elettorale in cui – come ha rilevato D’Alema nel suo intervento – si preferisce parlare di tasse e di fisco, invece di occuparsi del rilancio della questione meridionale e di un nord sempre più in difficoltà. Nella conversazione di D’Alema sono finite altre questioni di attualità a cominciare dalle dimissioni di papa Benedetto sedicesimo a finire all’antipolitica e al ruolo che il Partito Democratico può sviluppare nel futuro governo del Paese.
Meno affollato, ma altrettanto denso di considerazioni sul ritorno del centro destra alla guida del Paese, l’incontro con Marcello Veneziani, incontro che tra gli altri ha visto la presenza dell’ex parlamentare del Pdl, ora impegnato nella Destra di Storace, Corrado Danzi, e di Vincenzo Ruggiero, ex Udc, anche lui nello schieramento di Storace.