Nuovo confronto fra i sei candidati sindaco

Città dei Sassi a Matera

Matera. Nuovo confronto a sei quello di ieri organizzato da Altroconsumo e SassiLive. Gli aspiranti sindaco sono intervenuti su diversi temi che hanno spaziato dall’Università all’urbanistica, dalle infrastrutture al turismo. E proprio nel corso di questi dibattiti si delinea profilo e stile dei diversi candidati. Mimmo Genchi, giacca nera e cravatta viola , sereno e con Matera cambia, la lista che lo sostiene, sempre al primo posto in ogni discorso, punta al collegamento con il casello di gioia del colle, all’accademia delle Belle arti a Matera, la Basilicata è infatti l’unica regione in Italia a non averla, e ad abbassare il prezzo delle case. Cinzia Scarciolla, camicia avorio e cardigan informale unica candidata donna, con una accelerazione nel paralare tipica di chi ha molte idee ed una visione della città tra la Toscana e gli Stati Uniti d’America: una valutazione dell’operato dell’amministrazione sul modello di ebay con feedback ed alla base la partecipazione dei cittadini ad ogni singola scelta della giunta. Angelo Tosto, impeccabile giacca blu e cravatta rossa puntellata funzionalista e pragmatico punta ad un azione di marketing seria per superare il gap esistente tra numero di posti letto e presenze turistiche, formazione d’eccellenza con master d’alta qualità perché la formazione non sia causa di impoverimento ma di ricchezza,  completamento della Bradanica e collegamento veloce con l’aeroporto di Palese. Mimmo Savino, gessato e cravatta nera, distinto e pacato, decide di sorridere e con calma spiega la decrescita a chi non l’ha ancora capita e propone per la viabilità il potenziamento del trasporto pubblico piuttosto che la creazione di nuovi parcheggi, a favore della cultura non d’elite ma diffusa tra le famiglie, con al primo posto il collegamento internet e l’assoluto rifiuto ad ulteriori concessioni edilizie. Saverio Acito, completo pomeridiano marrone, Parcheggi di scambio e mutuo sociale:  attacca direttamente la gestione regionale per un totale disinteresse verso il potenziamento della Matera Bari e ribadisce di aver gia stretto alleanze con il sottosegretario al Miur Viceconte per rafforzare il polo Materano dell’università di Basilicata. Salvatore Adduce, gessato marrone toglie la sciarpa di sinistra per il confronto : è per la prosa e non per la poesia e vuole che le infrastrutture vengano realizzate con fondi ordinari e non straordinari come già avviene in alcune aree del nord.Costruire una relazione positiva con l’aeroporto di Bari e le ferrovie dello stato e indirizzare le politiche del turismo verso coloro che gia vogliono visitare Matera.