Le prospettive dell’IdV per le Comunali materane

logo_idv_matera

Il logo dell'IdV di Matera

MATERA – Nella geografia delle alleanze possibili in vista delle Comunali materane della prossima primavera, l’Italia dei Valori non condividerà programmi e schieramenti con liste civiche di alcun tipo. La precisazione, a chiare lettere ed a poco più di quattro mesi dal confronto alle urne scaturito dalla caduta del governo di centrodestra targato Buccico, arriva dal segretario cittadino del partito di Di Pietro, Antonio Giordano. Ciò che l’IdV vorrebbe evitare per il prossimo confronto è la situazione che si verificò nel 2007, quando per una serie di incomprensioni e fraintendimenti programmatici e procedurali, il partito si avviò alle elezioni in solitudine, con programmi e candidati alternativi a quelli del centrosinistra. Poca unità, insomma, determinò l’affermazione del centrodestra ed il trionfo del voto di scambio. Ecco perché questa volta, per Giordano, il dibattito va aperto prima e l’eventuale alleanza con il centrosinistra disciplinata da regole chiare, che assicurino gli equilibri di rappresentanza istituzionale nel giusto rapporto del risultato elettorale e con la garanzia dei percorsi da parte del candidato Sindaco, da un decalogo di appartenenza al proprio partito e da un codice etico comune. Ma se eventuali compagini civiche dovessero schierarsi col centrosinistra, Italia dei Valori potrebbe desistere.