La Camera di Commercio risponde alla critiche di Latronico

Il palazzo della Camera di Commercio a Matera

Il palazzo della Camera di Commercio a Matera

MATERA – “La Casa degli Imprenditori’’ è aperta al confronto con tutti. E’ questa, in estrema sintesi, la replica del Presidente della Camera di Commercio di Matera, Angelo Tortorelli, al senatore lucano del PDL Cosimo Latronico, a seguito dell’incontro che l’ente ha promosso nelle sue stanze con l’onorevole del PD, Piero Fassino, in occasione della visita materana di mercoledì scorso, con i rappresentanti di associazioni imprenditoriali, forze sindacali e dei consumatori. Un fatto, questo, che pare abbia stupito Latronico, il quale in una nota ha parlato della Camera di Commercio di Matera trasformata da Tortorelli in “base logistica di una corrente del PD”, affidandosi ad un esponente dell’opposizione per rinsaldare i rapporti con il governo nazionale, dopo aver trascurato i parlamentari lucani e nonostante “la casa di tutti gli imprenditori dovrebbe essere destinata alla realizzazione di iniziative compatibili con la sua primaria vocazione, svolte senza strumentalizzazioni e interessate subordinazioni”. Ma Tortorelli è rimasto calmo e lucido, nonostante la provocazione, ma soprattutto convinto che Latronico sia stato male informato sulle finalità dell’incontro. “Nessuna passerella e nessuna base logistica per correnti di partito”, ci tiene a precisare Tortorelli, “ma un esame concreto delle problematiche e delle aspettative del sistema produttivo locale, alle prese con una crisi difficile e con risposte che a livello locale e, soprattutto centrale, tardano ad arrivare. Credito, infrastrutture, agroindustria, artigianato, rilancio dell’area industriale della Valbasento, sostegno al Distretto del Mobile Imbottito attendono ormai da tempo risposte”, spiega Tortorelli a Latronico, “insieme alle tante sul Mezzogiorno, scomparso o quasi dall’agenda governativa e parlamentare. Non lo dicono e non lo hanno detto solo gli imprenditori del Materano, ma anche rappresentanti delle associazioni imprenditoriali nazionali insieme ad esponenti politici  di maggioranza e opposizione. La politica degli annunci”, insomma, ha scritto un realistico Tortorelli, “non incanta più nessuno e servono atti concreti e a tutti i livelli”. Ecco perchè la Camera di Commercio di Matera è a disposizione di quanti vogliano lavorare in concreto al rilancio del sistema produttivo locale, al quale l’ente sta già lavorando con svariate iniziative ed in una logica di sistema che coinvolga anche i parlamentari. Alcuni lo hanno già fatto. Contano gli atti concreti e la volontà di affrontare e risolvere i problemi della provincia di Matera, senza preclusioni alcune, di qui il fatto che la “Casa degli imprenditori’’ continua a rapportarsi con tutti, formazione politiche comprese.