Calcio. Incontro in Prefettura su gestione congiunta del “Viviani” tra Potenza e Picerno

In via di definizione la querelle relativa alla gestione congiunta dello stadio “Alfredo Viviani” di Potenza che nella prossima stagione dovrebbe ospitare le gare interne sia del Potenza Calcio che dell’AZ Picerno, il tutto per il tempo necessario al completamento dei lavori di adeguamento del Donato Curcio, in modo tale da permettere ai malandrini, neo promosso in serie C, di disputare le gare interne di campionato tra le mura amiche.

Incontro per discutere della questione in Prefettura a Potenza tra il Prefetto Annunziato Vardé, il questore Isabella Fusiello, il sindaco di Potenza Mario Guarente, il sindaco di Picerno, Giovanni Lettieri ed i rappresentanti delle due società calcistiche Potenza e Picerno.

Presente inoltre una delegazione dei commercianti potentini di via Vaccaro, che hanno voluto rappresentare al prefetto il disagio che arrecherebbe alle loro attività commerciali la chiusura delle strade nella zona circonstante il Viviani per tutte le domeniche del mese per favorire l’afflusso dei tifosi, nonché per garantirne la sicurezza.
Circa il tema principale, sembra che per quanto riguarda il piano di sicurezza, possa essere riacquisito quello già predisposto per lo scorso anno dai rossoblù.

L’affidamento del Viviani verrà invece nuovamente assegnato al Potenza Calcio, che pertanto resterà unico responsabile nei riguardi dell’amministrazione comunale mentre, in merito alla possibilità di far disputare le gare casalinghe al Viviani anche ai melandrini, la definizione dei rispettivi ambiti di responsabilità a competenze sarà stabilito da accordi presi tra le due società.

Per ora dunque, è proprio il caso di dirlo, la palla passa alle dirigenze di Potenza e Picerno.

[ USB Basilicata ]

Share Button