Serie C. Potenza a piccoli passi: 1 – 1 contro la Reggina

Allo Stadio Viviani serata ideale per giocare al calcio davanti a 4.300 spettatori

Sarebbe stata la cornice ideale per vincere la prima gara interna ma il Potenza ottiene solo un pareggio per 1 a 1 contro la Reggina.

Dopo il bel successo di Rende, il mister rossoblu Raffaele è alla prima panchina interna e schiera un 4-3-3 che vede Guaita esterno offensivo, bravo a testare i diretti marcatori ed i guantoni del portiere avversario Confente. Al quarto d’ora la prima occasione è di casa con passaggio a mezz’aria del solito Guaita per Dettori: la girata dal limite termina al lato. Trascorre un minuto, França manovra per Genchi che di sinistro manda alto. Al 20′, sempre dalla fascia, Giron imbecca França che di rasoterra indirizza fuori. Il primo sussulto reggino capita a Zibet ma il tiro dalla lunga distanza trova attento Ioime, nel computo finale tra i migliori in campo. Il vantaggio potentino però è nell’aria: al 32′ una punizione di Strambelli dal limite trova le mani dei difensori reggini. Per l’arbitro è rigore, sulla sfera va França che trasforma impeccabilmente di sinistro e sale a quota tre centri in campionato. Due minuti dopo Strambelli da l’illusione del raddoppio, poi la Reggina ci prova al 39′ con una girata di Solini che non inquadra la porta.

Nella ripresa, la girandola dei cambi mischia le carte. Dopo un minuto il tiro cross di Guaita viene bloccato dal portiere ma è al 68′ che il match potrebbe mutare: rosso diretto al neo entrato Navas per un fallaccio su Piccinni. Il Potenza non ne approfitta ed anzi al 75′ potrebbe farsi raggiungere sul pari con un episodio dubbio: tocco all’indietro dei difensori rossoblu con mani del portiere Ioime che procura una punizione in area ma Trilussi manda di poco fuori. A nulla valgono gli assalti di rossoblu. All’83’ è la punizione di Sandomenico a fissare il punteggio di 1-1 e a rimandare l’appuntamento con i tre punti casalinghi. In calendario toccherà una doppia trasferta siciliana a Siracusa e Lentini contro la Sicura Leonzio.

Share Button