Calcio LegaPro, aggrediti due atleti del Matera

Incassata nel pomeriggio di sabato la quarta sconfitta consecutiva, in casa Matera si registra l’aggressione di due atleti. Si tratta del portiere Bifulco, aggredito da 5 persone, dopo che al termine del primo tempo del match casalingo contro il Siracusa, avrebbe avuto un battibecco con alcuni supporter; e dell’esterno Carretta (espulso nella gara contro i siciliani), aggredito invece da due persone mentre era con la moglie e del figlio. Entrambi gli episodi si sono verificati nella mattinata di domenica.

Il comunicato del Dg del Matera, Pino Iodice: “Esprimo tutta la solidarietà da parte della società ai calciatori del Matera Calcio che sono stati fatti oggetto della barbara aggressione da parte di una frangia di esagitati. In questo delicato momento, la squadra deve cercare di recuperare la serenità smarrita, cercando di lavorare in un ambiente tranquillo con l’aiuto di tutte le componenti, condannando fermamente le esplosioni di violenza che giungono ai livelli più aggressivi e più vili quando si arriva alla colluttazione fisica. Ci auguriamo, conclude poi, e ne siamo certi, che ai calciatori aggrediti giunga la solidarietà ampia e forte da parte di tutti”.

Il messaggio di solidarieta’ del Presidente della LegaPro, Gabriele Gravina: “In relazione a quanto accaduto ad alcuni giocatori del Matera nel corso di una contestazione, la Lega Pro manifesta solidarietà al club. Ci teniamo ad esprimere la nostra vicinanza alla squadra e alla società- dichiara – con la speranza che l’ambiente recuperi la serenità grazie al sostegno fondamentale di una grande piazza e tifoseria come quella di Matera per vivere con passione il calcio e tagliare i traguardi prefissati dal club”.