Aggressione giornalisti di Potenza nella finale playoff 2007 a Benevento. Arrivate le condanne.

L'avvocato Molinari

L’avvocato Molinari

Furono aggrediti nel 2007 durante l’esercizio della loro professione di cronaca sportiva all’interno dello stadio “Santa Colomba” di Benevento. La loro colpa? Provenire da Potenza, la cui squadra di calcio era impegnata in campo per la finale playoff di categoria. Quel 17 giugno, l’allora Potenza Sport Club fu autore della vittoria più importante, ottenuta in trasferta e valso il salto in Serie C1 (oggi 1^ Divisione) dopo ben 17 anni di attesa. Fu festa per tutti, o quasi.

Venerdì 4 ottobre, la sezione penale del Tribunale di Benevento ha condannato Alfredo Masone ed Antonio Capuano (all’epoca consigliere comunale tra le fila di Alleanza Nazionale) rispettivamente a 6 e 4 mesi di reclusione più il riconoscimento di una provvisionale, per la vile aggressione fisica e verbale occorsa al fischio finale della gara ai danni di Pino Marceddu – storico commentatore sportivo potentino – ed i colleghi Alfonso Pecoraro, Nico Basile e Pietro Scognamiglio. Un fatto che provocò sdegno ed incondizionata solidarietà dell’Ordine dei giornalisti e Ussi di Basilicata.

La sentenza giunge al termine di un lungo iter ed oltre all’accertamento della verità restituisce piena soddisfazione agli interessati, assistiti dall’Avvocato Antonio Molinari del foro di Potenza che ha condotto in prima persona le fasi processuali.

Conseguentemente al brutto episodio, avvenuto nella tribuna dello stadio sannita e di cui vi sono ampie testimonianze corredate da foto e video, furono registrati degli incidenti all’esterno dello stadio tra i tifosi beneventani affranti e le forze dell’ordine. Alcune auto in sosta, comprese quelle di alcuni giornalisti ed operatori tv, furono danneggiate da petardi e fumogeni.