Da New York a Grassano per il Minibasket in Piazza 2016

Il sindaco di Grassano Francesco Sanseverino ha accolto Mico Delianova Licastro, delegato del CONI per gli USA e Sergio Galante presidente organizzatore della manifestazione minibasket in piazza, per pianificare il programma di ospitalità di una squadra di ragazzi della grande Mela per il prossimo mese di giugno.

Un sopralluogo tecnico, voluto dal delegato Coni Americano, dato che per loro è il primo anno di partecipazione e per capire meglio le peculiarità della manifestazione e trasferire quanti più dettagli possibili alle famiglie dei sei piccoli giocatori di basket.

“L’anno scorso non ci siamo riusciti per la ristrettezza dei tempi” ha spiegato Sanseverino “ma quest’anno siamo partiti in anticipo e grazie all’interessamento e l’impegno profuso dal referente del CONI in America rafforziamo di fatto il legame che c’è tra Grassano e New York per le origini grassanesi del sindaco Bill De Blasio”.

Quindici gli ospiti che parteciperanno alla grande festa dello sport e dell’amicizia nell’evento minibasket in piazza che si terrà a Matera.

L’arrivo è previsto a Grassano per il giorno 16 giugno e la loro permanenza fino al 26. Un programma che viaggia su due binari quello della manifestazione di Matera con la partecipazione sia alle gare sportive che il tour previsto da Galante come momento di aggregazione tra i bambini delle squadre partecipanti.

L’altro programma turistico culturale che l’Amministrazione Comunale di Grassano di concerto con le associazioni sportive e le associazioni di volontariato sta approntando per far visitare ai ragazzi anche alcuni paesi limitrofi e far vivere agli ospiti le tradizioni popolari – enogastronomiche nella grande idea di uno scambio culturale dei due continenti.

Per l’occasione, per rafforzare il legame New York –Grassano, generato dalle origini grassanesi del primo cittadino newyorkese, sarà allestita una squadra Grassano-New York, composta da sei giocatori locali e sei bambini statunitensi che giocheranno prevalentemente con la divisa americana come segno di ospitalità.

Share Button