Terza sconfitta consecutiva per l’Olimpia Matera.

Logo DnaMatera – Niente da fare ancora per l’Olimpia Matera che non riesce a ritornare al successo nella difficile trasferta piemontese. Dopo la palla a 2, i roster in campo danno vita ad un interessante punto a punto, con i locali che in un paio di circostanze provano l’allungo ma i materani sono sempre pronti a rispondere; primo quarto chiuso sul 31-28. Nel secondo periodo, ancora un emozionante testa a testa, poi nell’ultimo minuto il Castelletto mette a referto qualche punto in più e si va negli spogliatoi sul 52-43. L’Olimpia non ci sta ed alla ripresa delle ostilità riavvicina gli avversari e ci si presenta così all’ultimo quarto sul 71-67; gara ancora apertissima. L’apertura dell’ultimo periodo è di marca biancazzurra: al 4° di gioco Matera sul +6, parziale 73-79, segue un incredibile black out,  il break di 12-0 di Castelletto ribalta in maniera decisa la situazione e, con il punteggio di 85-79 a meno di 2 minuti dalla sirena, gli ospiti appaiono decisamente storditi. Inutili infatti la bomba di Cantone ed il canestro da sotto di Iannuzzi perchè il Castelletto segna con tranquillità i propri tiri liberi e si impone 91-84. L’Olimpia Matera rimane comunque al secondo posto a quota 28, ora a 10 lunghezze dalla capolista Torino che si impone ad Agrigento, e con 2 punti di vantaggio proprio sul Castelletto

Share Button