Ancora una sconfitta per l’Olimpia Matera.

Matera – Ancora un Ko per la Bawer Matera, il quarto consecutivo in altrettante gare disputate da inizio stagione e soprattutto il terzo tra le mura amiche. A distanza di soli 4 giorni dalla sconfitta interna contro l’Omegna rimediata dopo un tempo supplementare, i materani cadono nuovamente all’over time contro Capo d’Orlando, formazione che nei secondi finali riesce ad essere leggermente più precisa degli avversari in lunetta. Il finale è 81-78 per i siciliani con Centrone che in chiusura prova per i suoi dai 6 metri e 75 ma fallisce il colpo. Il primo quarto di gara propone una squadra ospite più decisa, in grado di portarsi anche sul +11 per poi subire qualche incursione avversaria e parziale chiuso sul 17-23. Nel secondo quarto è il roster di casa ad andare con maggiore costanza a canestro, avversari riacciuffati e superati ed al riposo lungo il tabellone dice 40-35. Alla ripresa delle ostilità , dopo un +8 Bawer, la gara diventa equilibrata, si va avanti punto a punto e terzo quarto chiuso sul 52-51. La musica non cambia nel quarto periodo fino a ritrovarsi nel decidere la gara dalla lunetta: a pochi secondi dal termine il +3 Capo d’Orlando è annullato dalla bomba di Cantagalli che vale il 67-67 e porta ai supplementari. Nell’over time si realizza principalmente dalla lunetta, 4 soltanto infatti i canestri su azione: Capo D’Orlando riesce lentamente ad acquisire quel +3 che costringe la Bawer sulla sirena a provare invano dalla lunga distanza. Finale 81-78 per Capo d’Orlando e Bawer Matera sempre in coda alla classifica a secco di punti, attesa domenica dalla sfida esterna contro il San Severo