Bawer Matera di scena a Palestrina.

Ciccio Ponticiello, tecnico della Bawer Matera.

Matera – Sfida ostica per la Bawer Matera che affronta il Palestrina e che proprio con la sfida con i laziali dà il via ad un ciclo importante di incontri con una Bawer Matera che dovrà vedersela a seguire poi con Ostuni Perugia e Siena, squadre ben allestite e ambiziose. Si parte dalla trasferta in terra laziale, contro un Palestrina attualmente a quota 20 punti, in piena lotta per i play-off, e reduce dalla vittoria interna sul Potenza della settimana scorsa per 60-47. I ragazzi di Steffè, fino ad ora, hanno proposto un cammino alterno, più convinto in casa con sette vittorie ed una sconfitta soltanto, contro Siena, ma balbettante lontano dalle mura amiche, con le sole trasferte vinte sui parquet di Trapani, Potenza e proprio Matera, tra l’altro ampia la vittoria nella città dei Sassi. Per la Bawer, invece, il momento è delicato, e si arriva a questa partita dopo due sconfitte consecutive, che di molto hanno frenato l’entusiasmo della piazza biancazzurra. Brucia ancora lo stop di domenica scorsa al Palasassi contro il Trapani, per il modo con cui la squadra si è espressa, e per la partita non trascendentale da parte degli avversari, bravi quantomeno a sfruttare gli errori dei biancazzurri. Obiettivo Bawer ripartire al più presto, per ritornare a muovere la classifica: ragazzi di Ponticiello fermi a 14 punti in condominio con il Ruvo, a due punti dal Sant’Antimo impegnato domani nel difficile match interno contro l’Ostuni. Palestrina potrebbe rappresentare l’occasione per rilanciarsi in classifica, ma bisogna pur sempre considerare la forza degli avversari, che annoverano nel loro roster atleti come Plateo, Alessandri, Gironi e Laudoni, mix importante di esperienza e freschezza che dà alla squadra di Steffè sicuramente una certa dose di imprevedibilità. Palestrina e Bawer Matera sul parquet nel pomeriggio di domenica con palla a due alle 18.

 

Share Button