Calcio, Serie C. Potenza è primo in classifica

E’ il classico gol della domenica a lanciare il Potenza in testa alla classifica del girone C di Serie C: contro il Teramo decisiva la stoccata in area di Longo al 93′.

Tanto hanno dovuto attendere i circa 3.300 del Viviani per liberare l’urlo in gola. E dire che la squadra rossoblu, impegnata in un vero tour de force tra campionato e Coppa Italia, ha avuto diverse chance per superare gli abruzzesi. Le solite punizioni guadagnate e indirizzate in porta con maestria da Emerson o le incursioni del jolly Isgrò non riescono a superare Tomei. Al 36′, Vuletich non ci pensa due volte e a mezz’aria incrocia  trovando i pugni dell’estremo ospite. Dall’altra parte, Costa Ferreira è il più pericoloso ma Giosa e compagni fanno buona guardia.

Nel secondo tempo, il caldo e un Teramo più in palla tengono ingabbiata la manovra di casa. Mister Raffaele opta così per cinque cambi in altettanti giri di lancette, tra questi Longo prende il posto di Isgrò. I bianchi abruzzesi ci provano da fuori area con Magnaghi ma è il Potenza che torna a premere. Al 72′ l’ennesima punizione di Emerson e all’86’ una finalizzazione di Dettori su azione insistita tra le maglie avversarie. Ampiamente motivati i 4 minuti di recupero ed è lì che cambia la storia della gara. E’ il 93′ quando dalla corsia destra, Giosa inventa un traversone verso l’area a pescare Sebastiano Longo: l’attaccante viene perso dall’altro numero 29, Cancellotti, ed accompagna di prima verso la porta siglando l’1 a 0. Incontenibile la gioia personale, dei compagni e di tutta la panchina. Ecco l’outsider terribile con cui tutti dovranno fare i conti. Potenza guarda tutti dall’alto con 20 punti e domenica 20 ottobre è atteso in trasferta a Catanzaro.

Share Button