Petrolio lucano. Cupparo replica al M5S: chiarezza sui ruoli

“Chiarezza dei ruoli a beneficio di una risorsa strategica per il Paese e la Basilicata”. Sul tema petrolio, replica dell’assessore Cupparo ai Cinque Stelle.

“Per la Regione gli interlocutori privilegiati, oltre alla Total, non possono essere che i sindaci dei comuni direttamente coinvolti dal Progetto Tempa Rossa, oltre ai sindacati dei lavoratori e alle associazioni di imprese. Gli incontri con i comitati si tengano nei municipi.”

Così l’assessore lucano alle Attività Produttive, Franco Cupparo, in replica alla presa di posizione del consigliere del Movimento 5 Stelle, Gianni Leggeri. Tema la presunta volontà del componente della giunta Bardi di non voler coinvolgere i Comitati per la salvaguardia del territorio, come La Voce di Corleto, ai tavoli concertativi. Richiamando le ultime dichiarazioni del governatore, Cupparo ha sottolineato come “nella trattativa sul petrolio i due punti saldi sono la salute dei lucani e la tutela dell’ambiente”, dove l’Ente è chiamato al ruolo di garante a beneficio dei lucani.
Dopo la partecipazione in Prefettura a Potenza, ha precisato, i comitati però dovrebbero incontrarsi con i sindaci di Corleto e Guardia Perticara o Gorgoglione: modus operandi ritenuto idoneo per “raccogliere sollecitazioni, proposte e idee da portare a sintesi nei tavoli istituzionali da non svilire in una sorta di “dare-avere”. Rinnegata, inoltre, la facile “demonizzazione” dell’industria petrolifera, Cupparo ha chiarito strumenti e modalità del confronto sulla scorta di esperienze passate. Esempio su tutti ed in vista del rinnovo dell’intesa del 1998, il “Tavolo della trasparenza” con la multinazionale Eni, a suo dire, infruttuoso. “Non posso accettare lezioni di diritto costituzionale dal consigliere del M5S che – ha concluso l’assessore – sulla scia nazionale dei “tanti “no” a progetti di opere pubbliche e di impianti energetici, continua ad agitare argomentazioni propagandistiche e populistiche confondendo salute e sicurezza con la produzione di una risorsa strategica per l’intero Paese.”

Share Button