Comitato Strade Sicure: “Importanti novità per la SS 100 da Regione e Anas”

La strada statale 100 sarà allargata a quattro corsie. C’è la volontà politica della Regione Puglia a farlo. Questo l’esito dell’incontro tra l’assessore regionale alla Mobilità Antonio Nunziante e Vanni Caragnano, presidente del Comitato Strade Sicure, affiancato da Giovanni Caputi, padre di una delle vittime dell’incidente di Capodanno.

Fermo restando i 24 milioni e mezzo del Cipe per la messa in sicurezza ed il completamento di quella strada (scenario drammatico di numerosi incidenti, molti mortali), la Regione Puglia si impegna all’ampliamento, accogliendo così le richieste del Comitato che ora punta anche all’ultimazione delle due rampe di innesto della 106 con il tratto autostradale all’altezza di Palagiano. “Un tratto autostradale sottodimensionato – spiega Caragnano – ma c’è solo da completare un’opera infrastrutturale già iniziata”.

Dopo quello in Regione, proficuo anche l’incontro in Prefettura, con la conferma dall’Anas di nuovi interventi. Dopo Pasqua provvederà alla bitumazione del tratto inadeguato della 100. Si provvederà inoltre alla sistemazione della segnaletica verticale e orizzontale, di pannelli con lampeggianti tesi a indicare tutte le intersezioni. Saranno posizionati infine dei catarifrangenti sulle barriere laterali. Segnalatori luminosi lampeggianti serviranno, poi, a evidenziare, in entrata e in uscita, la pericolosità della galleria Mauro.

“Oggi – conclude Caragnano – dopo trent’anni – la 100 comincia a essere attenzionata dalle autorità competenti e questo significa che le nostre analisi, le nostre denunce e i nostri sforzi non sono stati vani”.

Share Button