Delrio a Taranto: 6 anni per il piano ambientale Ilva non sono troppi

“Siamo soddisfatti di questo piano ambientale. Il governo Renzi prima e ora il governo Gentiloni hanno investito molto su Taranto, sulla ripresa dell’Ilva per dare opportunità di sviluppo e di lavoro a questa area così importante e soprattutto in piena sostenibilità ambientale” e “sei anni per il completamento del piano non sono troppi, si tratta di lavori molto impegnativi che hanno una loro durata”.

Lo ha detto a Taranto, commentando l’approvazione del Dpcm sul piano ambientale per l’Ilva, il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, che sta partecipando al Convegno nazionale dei Propeller Clubs sul tema “Le nuove sfide del Mediterraneo. Le Autorità di Sistema Portuale ad un anno dall’entrata in vigore della Legge di riforma” e questo pomeriggio inaugurerà la strada dei moli nel porto ionico. Sei anni per il completamento ambientale “non sono troppi – ha aggiunto il ministro – Vediamo i passi enormi compiuti. Ricordo quando ero sottosegretario la difficoltà ad avere i finanziamenti per questo piano di risanamento. Oggi abbiamo a disposizione molte risorse: significa più lavoro, significa più sicurezza, significa più sostenibilità e meno inquinamento. Quindi adesso è ora di rimboccarsi le maniche e di lavorare, ma è chiaro che questi sono lavori molto impegnativi, che hanno una loro durata”.

Secondo Delrio si tratta di “un altro tassello importante che si aggiunge ai grandi progressi che ha fatto il porto, che aveva quasi 400 milioni di lavori bloccati nel 2014 e che adesso sta completando quasi tutti i suoi lavori e riprenderà competitività. Siamo molto felici che dopo il Museo e dopo il porto, anche la parte industriale avvii la sua attività in maniera più intensa”.

Share Button