Regione Puglia conferma nuovi focolai Xylella. “Monitoraggi relativi a dicembre-gennaio, situazione che resta sotto controllo”

Sul via libera di Bruxelles al reimpianto degli ulivi: “Una non notizia, la Commissione ha preso atto delle nostre buone pratiche”

Cinque nuovi focolai di Xylella in Puglia tra le province di Taranto e Brindisi, ma la situazione sembra essere ancora sotto controllo, almeno secondo quanto afferma la Regione Puglia.

I nuovi focolai ci sono, ma è presto per cominciare a preoccuparsi. Il direttore del dipartimento Agricoltura della Regione Puglia Gianluca Nardone conferma la presenza di cinque nuovi casi di Xylella in provincia di Brindisi a San Vito dei Normanni, a Ceglie Messapica e a Carovigno; nel Tarantino a Grottaglie e a Fragagnano, come trapelato nelle scorse ore, anche se i monitoraggi si riferiscono al periodo tra dicembre e inizio gennaio e non risentono dunque degli effetti della nevicata e delle gelate, che secondo alcuni esperti potrebbero in qualche modo aver diminuito l’azione del batterio.

Entusiasmo contenuto per quanto riguarda invece la notizia del via libera da Bruxelles al reimpianto degli ulivi.

Share Button