Presentata a Bari la seconda edizione di “Amet 2016”

Far conoscere i sentieri del parco al podista medio pugliese. Questo l’obiettivo della seconda edizione dell’Alta Murgia National Park Ecotrail 2016, organizzata dall’Ente Parco Nazionale dell’Alta Murgia e dall’associazione Gravina Festina Lente.

“Il percorso che abbiamo intrapreso – ha dichiarato Cesare Veronico, presidente del Parco dell’Alta Murgia – ci ha portato ad aprire alla cittadinanza un luogo che ha da sempre avuto una vocazione turistica, ma sulla quale c’era da svolgere un lavoro soprattutto culturale”. Aprire quel territorio ad un’ipotesi alternativa di sviluppo, per valorizzare il territorio e creare economia verde, quindi. Alla luce di questo, il programma turistico culturale del Parco è molto ricco. Quasi tutti i weekend, infatti, sono in programma 12 percorsi di trekking aperti anche alle famiglie e non solo ai podisti.

Entusiasta anche l’assessore al Turismo della Regione Puglia, Loredana Capone: “Turismo, cultura e benessere, sono i tre concetti da rilanciare. È quindi importante che il Parco sia il luogo della fruizione, un luogo dove si possa godere della bellezza e dove si possa praticare sport per garantirsi la salute”. Un’iniziativa che vuole proporsi anche come un buon esempio da seguire per destagionalizzare il turismo, rafforzando il rapporto tra Regione Puglia e i Parchi.

Share Button