Matera. Centralizzazione temporanea Psichiatria a Policoro: è polemica

La decisione di centralizzare temporaneamente le attività di Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura presso la sede dell’Ospedale di Policoro annunciata dal direttore generale dell’ASM di Matera, per Joseph Polimeni è una scelta obbligata

Dal primo luglio infatti saranno disattivate, “in via transitoria” e per sei mesi le sole attività dell’Unità Operativa Semplice Dipartimentale di Matera in favore di quella presente nel presidio ospedaliero di Policoro che, stando a quanto spiega il dg Polimeni è l’unica Unità Operativa Complessa esclusivamente dedicata al Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura.

Le motivazioni secondo quanto spiega il direttore risiederebbero principalmente nella difficoltà di incrementare il numero dei medici psichiatri per garantire il servizio su entrambi i poli: i tentativi di reclutamento ordinario e straordinario di dirigenti psichiatri oltre ad un accordo interaziendale con l’ASP di Potenza infatti, sono stati vani.

Inoltre per il direttore dell’ASM poichè nei prossimi mesi saranno eseguiti i lavori di ammodernamento del Pronto Soccorso di Matera, la centralizzazione del servizio in favore del presidio di Policoro, “permetterà di diminuire gli inevitabili disagi e interferenze attese con le attività del servizio psichiatrico di diagnosi e cura.

FIALS SanitàLa Fials di Matera insorge perchè proprio il direttore della Psichiatria, Domenico Guarini nei mesi scorsi “aveva suggerito questa soluzione in un incontro con i lavoratori, che ovviamente si erano fortemente opposti”. La Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità ricorda pure di aver più volte “suggerito alla Asm di portare a compimento il progetto che prevede la realizzazione del nuovo reparto al piano -2 creando una situazione più vivibile sia per i lavoratori che per i pazienti, rispettando il progetto che prevede una zona dedicata all’esterno per poter svolgere attività ricreative”. Per il sindacato nella nota di Polimeni non viene neanche “menzionato il ricollocamento del personale sanitario (infermieri e OSS)”.

I consiglieri regionali Braia e Cifarelli di Matera insieme ai colleghi Pittella e Polese annunciano una mozione per chiedere al governo regionale la sospensione immediata del provvedimento.

Governo regionale che risponde tramite l’assessore alla Sanità Rocco Leone il quale ricorda la natura temporanea del provvedimento, adottato in emergenza proprio per la mancanza di medici e che – rispondendo politicamente ai consiglieri di area dem – è naturale conseguenza delle scelte adottate nel piano regionale proprio dai governi precedenti che hanno indicato la Psichiatria di Matera come Unità operativa semplice e Complessa quella di Policoro.

L’assessore però rassicura al contempo di essere impegnato da giorni – come già accaduto per superare le criticità in alcuni reparti di cardiologia – alla stipula di convenzioni con Aziende Sanitarie di fuori Regione per reclutare i medici psichiatri necessari e risolvere così la vicenda.