Basilicata. Romaniello (Commissione Sanità) chiede al “San Carlo” atti sul riordino sanitario

Il presidente della seconda commissione permanente del Consiglio regionale della Basilicata, Gianni Romaniello ha chiesto al direttore generale dell’azienda ospedaliera regionale “San Carlo”, Rocco Maglietta, una copia della delibera su una variazione del contratto relativo ai servizi di supporto all’attività amministrativa e di ausilio operativo per alcune attività ospedaliere, per compiere “una completa analisi delle situazioni scaturite a seguito della legge regionale del 2017 sul riordino del Servizio sanitario regionale”.

Romaniello, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa dell’assemblea, in una lettera inviata a Maglietta, si è riferito alla legge di riordino spiegando che “è stato variato l’assetto organizzativo del servizio sanitario regionale stabilendo che la titolarità dei presidi ospedalieri di base di Lagonegro, Melfi e Villa d’Agri (Potenza), già in capo all’Asp, viene assunta dal San Carlo dal 1 gennaio 2017”.

Entro 180 giorni dovevano essere disposti “gli atti deliberativi finalizzati al subentro dell’azienda San Carlo nei rapporti in essere riferibili agli ospedali di Melfi, Lagonegro e Villa d’Agri, in relazione alla individuazione del personale e dei beni oggetto di trasferimento e alla ricognizione dei rapporti contrattuali esistenti per le strutture coinvolte dal trasferimento stesso”.

La Commissione analizzerà la documentazione richiesta nell’ambito delle sue funzioni di controllo, verifica e monitoraggio sullo stato di attuazione delle politiche regionali.

Share Button