Oncologico di Castellaneta. Il capogruppo PD in Regione, Mazzarano: “dirigenti Taranto inerti di fronte alle sofferenze”

“Non c’è nulla di più vergognoso che l’arrogante menefreghismo di dirigenti sanitari insolenti e inerti di fronte alle sofferenze delle persone”.

Lo dichiara il capogruppo Pd in Consiglio regionale, Michele Mazzarano, che ha denunciato, con una puntuale interrogazione rivolta al presidente Emiliano, quanto accade vergognosamente nell’ambulatorio di Oncologia di Castellaneta.

Michele Mazzarano (capogruppo PD consiglio regionale) con Michele Emiliano

Michele Mazzarano (capogruppo PD consiglio regionale) con Michele Emiliano

“Da due anni” prosegue Mazzarano “in una stanza chiusa, giacciono in stato di abbandono una decina di poltrone nuove, ancora rivestite di cellophane, che dovrebbero essere utilizzate dai pazienti per i cicli di chemioterapia. Invece, i malati sono costretti a lunghe attese o a sottoporsi alle terapie infusionali su semplici sedie. Le poltrone in questione sono, tra l’altro, prive di ruote piroettanti, pertanto” prosegue “facilmente spostabili, oltre che essere a norma sotto il profilo igienico ed ergonomico. Siamo di fronte a uno dei tanti insopportabili casi di spreco e di imperdonabile superficialità gestionale della direzione generale jonica e sanitaria del presidio. Il nemico più grande dei malati di cancro è il tempo. Spero che questa vicenda vergognosa” conclude “trovi presto una soluzione”.

L’interrogazione depositata oggi dal capogruppo del Pd è una puntuale disamina di tutte le inadempienze e le mancanze dell’Asl di Taranto verso il presidio ospedaliero di Castellaneta.

Share Button