Rifiutato da prestigiosi ospedali nazionali, a Matera gli salvano la vita

Ospedale Madonna delle GrazieE’ accaduto a Matera, presso l’ospedale Madonna delle Grazie, dove l’équipe del dott. Iarussi ha effettuato una delicata ricostruzione esofago-gastrica intratoracica

L’intervento chirurgico eseguito per la prima volta presso la struttura di Matera si è reso necessario data la gravità delle condizioni di un trentenne proveniente dalla provincia di Taranto in “imminente pericolo di vita”.

“Il ragazzo” scrivono dall’Ospedale di Matera “è stato sottoposto nelle scorse settimane ad un intervento di chirurgia toracica ed addominale, articolatosi in una resezione dell’esofago e dello stomaco con immediata ricostruzione esofago-gastrica intratoracica”.

La peculiarità dell’intervento eseguito dal team del dott. Iarussi e dagli anestesisti diretti dal dott. Adduci, sta nella delicata e pericolosa ricostruzione intratoracica, eseguita subito dopo la resezione resa necessaria dalla peritonite diffusa e conseguente shock settico da perforazione esofagea.

“Il giovane” come confermato dalla direzione dell’ASM di Matera “si è visto rifiutare con varie motivazioni il ricovero in altre ospedali di rilievo nazionale, anche del Nord, ed era già stato operato in una struttura pugliese, riferimento territoriale per la gastroenterologia. Dopo gli ulteriori due interventi non risolutivi, sempre eseguiti in strutture sanitarie della vicina Puglia, il paziente si è rivolto all’ospedale di Matera, dove è stato attivato immediatamente l’intervento chirurgico che gl’ha salvato la vita”.

“Siamo soddisfatti per l’esito del rischioso e complesso intervento eseguito dai nostri sanitari” ha concluso il Direttore Sanitario Andrea Sacco complimentandosi con l’équipe del dott. Iarussi “ed anche orgogliosi perché la nostra Azienda ha dimostrato ancora una volta di annoverare professionalità d’eccezione, capaci di salvare la vita a pazienti non accettati da blasonati ospedali di rilievo nazionale”. Il giovane è stato dimesso ieri in ottime condizioni di salute.

Share Button