Seminario dal Patto per la Salute agli ospedali di comunità

Patto Salute“Dal Patto per la Salute agli ospedali di comunità.” L’argomento è stato al centro di un seminario a più voci tenutosi presso la Sala A del Consiglio Regionale di Basilicata, promosso dall’Alleanza delle Cooperative Italiane lucano in collaborazione con il Dipartimento regionale alle Politiche della persona.

L’appuntamento ha approfondito la riorganizzazione delle cure territoriali prevista dalla Legge “Balduzzi” e dal Patto della Salute, ritenuto passaggio fondamentale per assicurare servizi efficienti mediante l’integrazione tra servizi sanitari e socio sanitari, oltre che lo sviluppo della cooperazione tra medici di medicina generale e operatori sanitari. Moderato dalla responsabile welfare di Legacoop Basilicata, Caterina Salvia, vi hanno preso parte, tra gli altri, segretari e presidenti di Sanicoop, Federsolidarietà, Fimmg, Snami ed il coordinatore Aci sociale Basilicata, Pino Bruno. E’ emerso, partire dai bisogni dei cittadini, non sempre vicini alla rete ospedaliera d’eccellenza, per riconoscere il diritto alle giuste cure. E’ drammatica secondo dati Istat, inoltre, la percentuale degli italiani che non si curano, circa l’11,5%. Un dato allarmante e che impone di “ripensare il modello di cura – ha spiegato Paolo Laguardia, presidente ACI Basilicata.”

La riorganizzazione non vuole sostituirsi alla rete ospedaliera ma intende evitare sprechi e dare risposte concrete alla cura delle malattie croniche e di lungo periodo. “Per poter sviluppare queste opportunità – ha sottolineato Laguardia – è indispensabile una volontà politica dell’Assessorato e delle strutture sanitarie sul territorio, da avanzare grazie all’accordo di partenariato 2015/2020 già fissato con la Comunità Europea”.

Share Button