Vaccino. Due casi sospetti in Basilicata, un anziano è morto una donna è grave

San Carlo PotenzaPOTENZA – E’ in fase di accertamento un caso di sospetta reazione avversa dopo la somministrazione di vaccino antinfluenzale per un paziente ultraottantenne deceduto all’ospedale San Carlo di Potenza avvenuto sabato scorso.

Inoltre, oggi, è stato segnalato un caso di sospetta reazione avversa dopo la somministrazione del vaccino antinfluenzale FLUAD lotto n.143301 per una paziente, nel range di età 85-90 anni ,il cui quadro clinico è grave ma stazionario. Al momento non è stata accertata una diretta correlazione con il vaccino.

E’ quanto rende noto Donato Pafundi, dirigente generale del Dipartimento Politiche della Persona della Regione Basilicata che specifica, inoltre, che con estrema immediatezza l’Azienda Sanitaria Locale di Potenza ha sospeto già dal pomeriggio del 27 novembre la somministrazione del vaccino FLUAD lotto n.143301, unico lotto presente sul territorio regionale in quanto nell’Azienda Sanitaria Locale di Matera non era e non è presente alcuna dose del vaccino FLUAD dei lotti interessati.

L’AIFA (Agenzia Italiana Nazionale del Farmaco), mentre le indagini vanno avanti, riafferma, comunque, l’importanza della vaccinazione antinfluenzale, in quanto ogni anno si registrano circa 8.000 decessi per complicanze cardiovascolari riconducibili all’influenza, dovuti in parte ai livelli insufficienti di copertura vaccinale registrati nel nostro Paese, specie negli anziani”.

Share Button