Bari, Piazza del Redentore da gennaio diventerà luogo di socializzazione

Un nuovo spazio pubblico di socializzazione dove un tempo c’erano solo paura e malavita. Piazza del Redentore a Bari, a partire dal mese di gennaio, diventerà pedonale. L’obiettivo del progetto, del valore complessivo di un milione e 200 mila euro, è quello di creare nuovi spazi di aggregazione attraverso la ricucitura delle maglie urbane, l’ampliamento delle superfici di attraversamento e di sosta pedonale, il potenziamento delle aree verdi e dell’illuminazione. Nello specifico, il progetto prevede la realizzazione di una grande piazza di quartiere a forma di L di circa 5mila mq. La piazza inoltre si svilupperà su un’unica superficie priva di dislivelli; sarà dotata anche di un’area giochi per bambini di circa 500 mq, pavimentata in gomma antitrauma, di 30 panchine, di 8 cestini portarifiuti per raccolta differenziata, 3 portabici ad arco, mappe tattili per non vedenti e dissuasori per delimitare la corsia di traffic calming che sarà istituita sul tratto finale di via Crisanzio. Previsti anche il completamento dell’impianto di pubblica illuminazione, con 37 nuovi lampioni a led ad alto risparmio energetico, e l’installazione di 11 postazioni di videosorveglianza pubblica. L’accessibilità alla piazza sarà garantita anche alle persone con limitata capacità motoria attraverso la realizzazione di idonee rampe. Il progetto esecutivo recepisce anche le istanze dell’Istituto Salesiano Redentore di rinnovare e integrare al nuovo spazio urbano anche gli elementi architettonici della Chiesa come la scalinata, la rampa disabili, le statue e l’illuminazione della facciata. A tal fine sarà rimossa la recinzione metallica della chiesa, su via Martiri d’Otranto, e saranno posizionati nuovi lampioni per illuminare la zona antistante la chiesa. “Il cantiere prosegue e contiamo di terminare i lavori per gli ultimi giorni di gennaio in corrispondenza della festa di Don Bosco – ha dichiarato il sindaco Decaro – Già nelle prossime settimane si comincerà con la posa di tutta la pavimentazione e con la piantumazione dei 31 nuovi alberi. Queste opere – ha poi concluso il primo cittadino – rientrano nel finanziamento complessivo che il Comune di Bari ha ricevuto attraverso il Bando Periferie, suddiviso tra i quartieri Libertà e San Paolo”.