Bari, blitz al molo San Nicola. Sequestri e controlli al mercato del pesce

Sequestrati tre quintali di pesce, multe per 33mila euro

Controlli e sequestri al molo San Nicola a Bari. Il famoso mercato del pesce, diventato anche tappa fissa per i turisti, è stato in poche ore smantellato da un’operazione congiunta eseguita dalla capitaneria, dalla polizia locale, dagli ispettori dell’Asl con l’ausilio delle forze dell’ordine. Sono stati elevati 17 verbali amministrativi per un totale di 33.000 euro di sanzioni pecuniarie contestate. Cinque soggetti sono stati identificati sul posto, mentre all’arrivo delle Forze di Polizia si sono dileguati tre ignoti, per la cui identificazione sono in corso accertamenti grazie all’ausilio del sistema di videosorveglianza. Tra il materiale sequestrato, 300 kg di prodotti ittici (avviati alla distruzione), 400 bevande, 2 bilance, numerose attrezzature e frigoriferi utilizzati per la vendita e la loro somministrazione diretta sono stati sequestrati ai fini della confisca; sono stati reimmessi in mare circa 3000 ricci vivi. Parte del prodotto ittico sequestrato era già pronto per la vendita in una situazione completamente priva dei requisiti igienico-sanitari.

L’operazione, volta a combattere l’abusivismo, è avvenuta in piena mattinata e sotto gli occhi dei passanti: sequestrato tutto il pesce in vendita, banconi, frigoriferi e anche sedie e tavoli.

Tanta la rabbia dei venditori ma le forze dell’ordine hanno portato tutto via in attesa delle verifiche da parte dell’autorità sanitarie.

Share Button