“Nessun parlamentare pugliese del Pd a Bruxelles, Lacarra si intesti la sconfitta”

I candidati non eletti Gentile, Brienza e Stomeo attaccano il segretario regionale del partito
Uno schiaffo che fa male, soprattutto rispetto a cinque anni fa quando dei sei eletti del Pd nella circoscrizione meridionale per le elezioni europee, c’erano una pugliese, l’ex assessore regionale alla Sanità e al Welfare Elena Gentile, e un lucano, Gianni Pittella, che rischiò addirittura di essere eletto presidente del Parlamento Europeo. Era l’anno del boom di Renzi, che anche grazie agli 80 euro ora a rischio fece il pieno in tutta Italia portando il partito a superare il 40%. Nella prossima legislatura che esordirà a Strasburgo tra poche settimane non ci sarà nessun pugliese eletto al Sud per il Partito Democratico. E i tre candidati più suffragati ma rimasti fuori, la stessa Gentile oltre al bitontino Nicola Brienza e al sindaco di Melpignano Ivan Stomeo, vanno all’attacco della segreteria regionale. “Il Pd in Puglia non è riuscito ad eleggere un suo europarlamentare, la destra ha conquistato un cospicuo bottino. Il che non induce all’ottimismo in vista delle elezioni regionali 2020. Tanto più se l’anno prossimo uno di quei parlamentari europei dovesse assurgere a candidato unitario della destra alla Presidenza della Regione”, scrivono i tre in una nota riferendosi a Raffaele Fitto. “Vogliamo evidenziare un passaggio non secondario della relazione di Nicola Zingaretti alla direzione nazionale del 30 maggio scorso, che ha denunciato la presenza di ‘realtà territoriali del tutto autonome, feudalizzate, che non rispondono a nessun input della politica’. Quella denuncia riguarda direttamente anche la Puglia? Nessuno può escluderlo. Ma se è così – affermano ancora – viste anche le scadenze che già ci attendono e quelle che potrebbero prospettarsi dobbiamo agire per tempo”. A dirla tutta un pugliese del Pd a Bruxelles è riuscito a farsi rieleggere. E’ il brindisino Paolo De Castro, ex ministro delle Politiche agricole e già presidente della Commissione Agricoltura a Bruxelles fino al 2014, che ha conquistato il seggio nel Nord-Est, terra di elezione della Lega. Un dato che rende ancora più bruciante la sconfitta, netta, del Pd Puglia alle europee di domenica scorsa.