Potenza, verso San Gerardo: In scena la Scaramuzza e visite guidate in Cattedrale

Sabato 25 maggio a Potenza con inizio alle ore 21, le sponde urbane del fiume Basento si coloreranno si suggestione per la “Scaramuzza”: prima assoluta del cinespettacolo, tratto dal documento del notaio Scafarelli del 1578, che racconta l’ingresso in città del conte don Alfonso De Guevara.

Ben 160 i figuranti, tra guerrieri, danzatrici e sbandieratori, ripercorreranno in totale sicurezza la battaglia navale inscenata nel 500′, quando il popolo accolse il nobile spagnolo divenuto sesto conte potentino durante il Regno di Napoli. La rappresentazione, stando allo Scafarelli, avrebbe contribuito a realizzare la Storica Parata dei Turchi: leggendaria cacciata dei mori ad opera del patrono San Gerardo, ogni 29 maggio rievocata per le vie della città, dal secolo scorso grazie all’impegno di numerose associazioni. Molte di esse, con sceneggiatura e regia di Dino Becagli, prenderanno parte a la Scaramuzza, “forti dell’impegno e della professionalità acquisite proprio attraverso la Storica Parata dei Turchi e daranno vita a qualcosa che dovrà essere replicato nel tempo” – hanno dichiarato soddisfatti durante la presentazione, il sindaco e l’assessore comunale alla cultura, Dario De Luca e Roberto Falotico, ed il componente del Comitato Tecnico Scientifico, Rosario Avigliano.

Intanto, presso la Cattedrale di San Gerardo, si è svolto il primo tour guidato per persone ipovedenti o prive della vista, promosso da Come to Potenza in collaborazione con la sezione potentina di Univoc Onlus. Il gruppo, mediante tavole tattili e di contrasto, ha visitato le opere dell’artista Prayer e successivamente la cripta situata sotto l’altare che conserva testimonianze dell’originaria chiesa di epoca paleocristiana.

Share Button