Calcio. Potenza, ottimo pareggio contro la Reggina

Nel 26esimo turno, secondo pareggio senza reti di fila per il Potenza, ottenuto al termine di un match giocato a viso aperto in trasferta contro la Reggina. Determinante il portiere rossoblu Ioime nello sventare un rigore.

Allo stadio Granillo contro una blasonata della categoria, rossoblu senza Franca e Sepe squalificati, Guaita infortunato. Nella gara degli ex Strambelli da una parte, Giosa ed Emerson dall’altra, il 4-3-3 lucano vede Lescano terminale offensivo con Longo a supporto. Ottima la prima mezz’ora ospite: al 4′ tiro di Dettori ribattuto da un avversario, al 12′ di Bacio Terracino fuori bersaglio. La Reggina recrimina per due azioni dubbie in area di rigore – una simulata con giallo a Franchini – ma l’arbitraggio del signor di Zingarelli di Siena è attento. Ci prova anche Picinni, subito dopo Bacio Terracino supera la difesa senza riuscire a calciare. Dal possibile vantaggio però arriva l’occasione reggina al 37′: rigore causato da uno scontro di gioco con Baclet che si presenta sul dischetto e viene letteralmente ipnotizzato dall’ottimo portiere Ioime. Il Potenza si galvanizza nuovamente e preme in avanti ma al riposo le reti rimangono inviolate.

Nel secondo tempo è un batti e ribatti: conclusioni al 48′ di Bellomo tra i calabresi e replica al 51′ di Lescano. Dieci minuti dopo, bravo Piccinni a crearsi lo spazio con palla deviata in angolo: sugli sviluppi occasionissima con inzuccata in area di rigore intercettata da Baclet a pochi passi dalla porta. Al 67′ Sandomenico trova il gol casalingo ma l’azione è annullata per fuorigioco. Diversi i cambi. All’82’ Bellomo si conferma tra i migliori della Reggina con tiro fuorimisura. Bellissimo lo scambio Lescano – Genchi ma il tiro dell’attaccante viene bloccato all’incrocio dei pali dal portiere Farroni. Tre minuti di recupero che accompagnano le squadre allo 0 – 0 finale. Ottimo il punto raccolto in esterna. Domenica, il Potenza torna al Viviani per affrontare il Siracusa.

Share Button