Calcio, Serie C. Pareggio sofferto del Potenza contro la Cavese

La rissa nella tribuna dello stadio Simonetta Lamberti (Eleven Sport)

Nel 15esimo turno di Serie C girone C, pareggio esterno del Potenza per 1-1 contro la Cavese al termine di un match rovinato da una rissa nella tribuna dello stadio salernitano Simonetta Lamberti. Al gol rossoblu di Genchi al 24′ del primo tempo, replica il bianco-blù Palomeque al 17′ della ripresa. Pesante, inoltre, l’espulsione rimediata da capitan França.

In mezzo al suo 4-3-3, mister Raffaele rinuncia a Dettori per Piccinni, in avanti Guaita a sostegno della coppia formata da França, capocannoniere con 7 reti, e Genghi. Avvio veloce, nonostante un terreno di gioco reso pesante da un nubifragio: al 10′ la prima occasione del Potenza capita a Coccia, bravo ad incunearsi sul filo del fuorigioco e con destro sopra la traversa. Clamoroso, dopo un giro di lancette, la punizione da 40 metri di Emerson stampata sul palo. Al 15′, Genchi spreca un cross di Guaita, mentre al 20′ i padroni di casa provano uno scambio tra Tumbarello e Bettini con difesa lucana attenta.

Il vantaggio potentino arriva al 24′: l’errato disimpegno del difensore Bruno spiana la strada a Genchi che supera il portiere Vono con un sinistro preciso. L’esultanza della panchina e dei 200 tifosi in zona ospiti è accompagnata anche da alcuni potentini e familiari dei giocatori presenti in tribuna, dove qualche sfottò di troppo scatena una rissa, sedata a fatica dai pochi steward intervenuti. Il match viene momentaneamente sospeso per 5 minuti dall’arbitro Vigile della sezione di Cosenza, tra l’incredulità delle squadre: per la cronaca, nel parapiglia ha la peggio un 60enne di Cava de’ Tirreni, ferito e trasportato in ospedale. Fatti su cui indagano le forze dell’ordine, stigmatizzati dalle società. Quando il gioco riprende, al 41′ per due volte França si fa murare dai difensori campani, e nel primo dei quattro minuti di recupero Genchi spara alto, ingannato da un rimbalzo della sfera. Dall’altra parte, al 47′ grande distensione a terra di Ioime sulla conclusione di Migliorini.

Nel secondo tempo la Cavese parte forte e costringe Ioime agli straordinari. Al 6′, su azione da calcio d’angolo, inzuccata pericolosa di Bruno. I passi in avanti sotto la pioggia portano al pareggio: è il 17′, Palomeque sorprende tutti in area e su azione d’angolo insacca di testa per l’1-1. Ed ancora, straordinario il volo di Ioime sul sinistro di Migliorini dalla distanza. La risposta potentina sta in un passo falso di Coccia che invece di tirare preferisce servire França. I cambi non mutano la sostanza e nel finale arriva anche una brutta tegola: rosso diretto sventolato al bomber brasiliano per fallo su Manetta,. Sarà indisponibile per mercoledì 12 dicembre, quando il Potenza tornerà allo stadio Viviani per affrontare il Trapani.

Share Button