Gianni Pittella lascia la presidenza gruppo S&D al Parlamento Europeo

“Dopo la mia elezione al Senato italiano, mi sono dimesso dal ruolo di Presidente del gruppo Socialisti e Democratici, aprendo il processo per la scelta di un nuovo leader.” A comunicarlo con un post facebook è Gianni Pittella, nell’ultimo voto politico, uscito sconfitto in Basilicata ma eletto a Palazzo Madama attraverso un collegio campano. A gestire la transizione in seno al Parlamento Europeo sarà nel frattempo la vicepresidente Maria Joao Rodrigues come presidente del gruppo S&D.

“Sono certo – si legge tra le righe – che il nuovo presidente del gruppo porterà avanti le nostre battaglie per un’Europa più sociale, giusta ed efficace. Questo è il nostro dovere politico e morale. Più esitiamo, più gli estremismi si diffonderanno in Europa mettendo in pericolo l’esistenza stessa della nostra Unione Europea.

In merito all’esito delle elezioni italiane “è stato una battuta d’arresto molto preoccupante – ha sottolineato – non solo per la futura stabilità dell’Italia, ma per il futuro di tutto il continente. Il risultato di domenica deve essere considerato come la diretta conseguenza di anni di politiche di austerità e mancanza di solidarietà da parte dell’Europa nella gestione della crisi migratoria.”

Oltre a sintetizzare il lavoro svolto, contro xenophobia o anti-europeismo ed il salvataggio della Grecia con flessibilità sugli investimenti, Pittella ha auspicato una Europa forte e coraggiosa, “capace di stare a testa alta e con una sola voce nell’area internazionale. La mia battaglia – ha concluso – non finisce. Continua, ieri in Europa, domani in Italia e nella mia terra.”

Share Button