Politiche, Grasso a Taranto: “L’Ilva, la siderurgia, hanno un debito con la città e va pagato”

“Girando per l’Italia ho visto che la sinistra c’è”. Apre così il suo intervento, Pietro Grasso, a Taranto per  la candidata Rossella Muroni, con quello che chiama “annuncio” per i cittadini.

Poi, dopo un amarcord sugli anni del militare a Taranto, passa a parlare del tema principale per l’elettorato tarantino: la spaccatura tra salute e lavoro.

Dunque, per Grasso è urgente una legge ad hoc per Taranto, considerati i dati relativi all’impatto ambientale. “E invece sentiamo che il sistema regionale pugliese non è all’altezza della situazione”, commenta le parole del consigliere regionale Mino Borraccino, il quale è intervenuto sui tagli alla sanità dettati dal dm 70 e sulla insufficienza del sistema di Pronto soccorso a Taranto.  

Per la Sanità, LeU propone l’abolizione del superticket e la riduzione dei ticket; la formazione e l’assunzione dei medici; il sostegno alla diffusione dei farmaci; rafforzare i servizi per le vaccinazioni; la piena attuazione della legge sull’aborto; il piano di azione per la salute mentale.

Share Button