Notte della Taranta, stasera il concertone tra musica e sicurezza

In 60mila alle prove della vigilia, protagonista un cast stellare scelto da Raphael Gualazzi

Sono 60mila, secondo gli organizzatori, ad avere assistito ieri sera alle prove generali della ventesima edizione del Concertone finale della Notte della Taranta, in programma stasera a Melpignano, con la direzione di Raphael Gualazzi che proverà a dare nuova forma al ‘ragno’ che da sempre ‘pizzica’ centinaia di migliaia di appassionati. Stasera, nel piazzale antistante l’ex convento degli agostiniani, sono attese 200mila persone. Sul palco, alle prese con le proprie origini, anche la salentina Nicoletta Manni, ètoile della Scala, emozionata protagonista della coreografia realizzata da Luciano Cannito per ‘La preghiera delle madri’ dell’israeliana Yael Deckelbaum. Con quest’ultima, a interpretare la tradizione, Gualazzi ha chiamato anche la star del jazz Gregory Porter, la statunitense Suzanne Vega, il chitarrista Gerry Leonard, il sassofonista Tim Ries e il percussionista cubano Pedrito Martinez. A fare da cornice alle esibizioni è una cassa armonica di luminarie, con 16mila lampadine led, allestita sul palco di 330 metri quadri. E contro ogni rischio, durante la manifestazione, ci saranno circa mille uomini in campo fra agenti delle forze dell’Ordine, tra cui tiratori scelti, uomini della Protezione civile e steward, oltre a barriere anti-tir.

Share Button