Amministrative Taranto, Liviano: “Avremmo candidato ma gia’ troppi: no a frammentazione”

Gianni Liviano – Consigliere Regionale Puglia

“La città che vogliamo” invita al ricompattamento sociale e politico. Contrario al numero già troppo elevato di candidature, il consigliere regionale Gianni Liviano: “Anche noi avremmo il nostro candidato – afferma  – ma riteniamo che la frammentazione rischi di consegnare la città al Masaniello di turno, ai portatori di interessi personali”. Piuttosto, “e’ il momento che la città si ricompatti e sfrutti il momento per pensare e costruire una nuova Taranto”.

Con Liviano, il consigliere comunale Dante Capriulo. I due esponenti politici chiedono quale sia il punto di vista, e quali le intenzioni, dei candidati sui grandi temi legati a Taranto. “Di alcuni candidati sindaco non conosciamo neanche la voce”, dice il consigliere comunale, che aggiunge: “Il sindaco non deve essere solo un nome ma deve essere un metodo di lavoro, un programma condiviso. Sono anni che affermiamo e ci battiamo per queste cose scontrandoci con impreparazione, incapacità. È ora che la parte migliore governi la città”.

Share Button