Accessibilità, continua a Nova Siri All Routs lead to Rome

img_2796Via all’evento All Routes lead to Rome – Tutti gli Itinerari portano a Roma “, rientrante nella Sezione “Ideazione itinerari turistico-religiosi interculturali e accessibili”, del progetto “MateraMare” della regione Basilicata. Tema del convegno odierno, ai Giardini d’Oriente di Nova Siri,  è quello dell’accessibilità religiosa: ampliare cioè le possibilità di viaggio per i fedeli di vari credi.  Il progetto rientra tra le attività concordate tra le Regioni partner aderenti al Progetto interregionale “Turismo per Tutti – OPENTOURISM” cofinanziato dal Mibact.

Il primo intervento è quello del Rabbino Umberto Piperno, Rabbino capo centro-sud Italia: “L’85% di Israele – riporta alcuni dati significativi – utilizza internet mediamente almeno quattro ore al giorno ed il 37% degli israeliani fa almeno un viaggio all’estero all’anno. Negli anni precedenti la metà preferita era la Turchia. Dopo le crisi e’ diventata l’Italia, ma quale Italia? Verona e il lago di Garda. Al Sud – conclude – seppure intriso di cultura ebraica, c’è ancora molto da fare. Il vantaggio e’ che nelle terre ioniche ci sono testimonianze della cultura ebraica, promuovendo la quale si potrà dare un’alternativa al turismo solo storico, come Auschwitz”.

“La regione Basilicata è fortemente impegnata sul tema dell’accessibilita’, per l’accoglienza delle persone con disabilità, ma più in generale, di tutti gli esseri umani – sottolinea la dirigente dell’Ufficio Turismo della Regione, Patrizia Minardi – i concetti di turismo e di religione non sono distanti: il viaggio e’ esperienza di approfondimento culturale e spirituali per tutti. Matera Capitale della cultura e’ anche questo”.

Share Button