Ilva: Galletti, rifiuti non pericolosi in arrivo a Melilli

Ilva‘Si tratta di rifiuti non pericolosi. Questa e’ la premessa importante da fare’. Il ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti, a Siracusa per un incontro sul referendum, replica cosi’ dopo che Legambiente ha sostenuto che da circa un mese stanno arrivando nella discarica Cisma di Melilli camion di polverino d’altoforno dell’Ilva di Taranto. Era gia’ accaduto nel maggio 2015.   ‘Avevamo detto si trattava di una situazione transitoria in attesa che le discariche dell’Ilva per questa tipologia di rifiuti site all’interno dello stabilimento entrassero in funzione – ha spiegato il ministro -. Questo e’ avvenuto a ottobre di quest’anno. Ma gia’ dallo scorso anno il polverino non viene conferito solo in Sicilia ma su tutto il territorio nazionale. Quindi io credo che il trasferimento nei prossimi mesi diminuira’ ancora, fino poi ad azzerarsi quando l’Ilva avra’ assorbito interamente anche lo stock vecchio e potra’ andare in autonomia con le discariche che ha appena costruito’. Galletti ha voluto ribadire che il territorio siracusano e’ attenzionato dal ministero: ‘Non c’e’ pericolo di inquinamento. La premessa importante e’ che sono rifiuti non pericolosi e questo esclude ogni tipo di inquinamento. Noi stiamo lavorando molto su Siracusa: ricordo che ad agosto di quest’anno abbiamo stanziato altri 200 milioni di euro sul sito di interesse nazionale di Siracusa, proprio per arrivare alla bonifica del sito. Io penso che siano queste le cose che interessano ai cittadini di Siracusa’. (ANSA).

Share Button