La questione Tari al centro del Consiglio comunale di Matera

TASI - tasseAumento della Tari al centro del Consiglio comunale di Matera del 28 Dicembre; la discussione, che è andata avanti per circa 3 ore, ha portato alla fine all’approvazione di un ordine del giorno, con il quale la Giunta s’impegna a ridurre, almeno in parte, l’aumento della tassa dei rifiuti in questione, per il 2016, e, che, le somme eccedenti dovranno essere considerate eventualmente, in tal caso, un versamento in compensazione per la Tari dello stesso anno.

La questione, inizialmente, era stato posta sotto forma di mozione, da 12 consiglieri della opposizione, primo firmatario Salvatore Adduce, e prevedeva anche la possibilità di rateizzazione delle rate fino a Giugno 2016. Mozione poi trasformata nell’ordine del giorno suddetto. Non sono mancati durante la seduta momenti di tensione tra maggioranza e opposizione che ha visto le due parti scaricarsi a vicenda la responsabilità dell’aumento del balzello. Nel corso del pomeriggio del 28 dicembre anche alcune proteste da parte di cittadini proprio in merito ai consistenti aumenti citati.

Approvati anche due ordini del giorno sulle vertenze delle aziende Natuzzi e Datacontact con le quali il governo cittadino s’impegna a portare queste istanze utili alla risoluzione di criticità che mettono in pericolo alcune migliaia di posti di lavoro al cospetto del Ministero per lo sviluppo economico, Finanze e del Presidente del consiglio dei Ministri.

Share Button