Petrolio lucano, Berlinguer: necessaria fiscalità compensativa in Basilicata

PetrolioFiscalità compensativa per i cittadini che sul proprio territorio convivono con le trivellazioni petrolifere. E’ quanto ha dichiarato in riferimento alla Basilicata in termini di auspicio l’assessore regionale alle infrastrutture e all’ambiente della regione Basilicata Aldo Berlinguer, nel corso del reportage Petrolio in Basilicata disgrazia o opportunità realizzato da Rai news 24. E’ necessario ha precisato trovare una intesa tra stato e regione per trasformando il territorio lucano in un’area di vantaggio fiscale che sia per tali ragioni in grado di attrarre le imprese, concedere ai lucani prezzi più bassi che in altre zone d’Italia dei prodotti di derivazione petrolifera, compiendo al contempo coesione sociale e sviluppo economico. Gli enti pubblici, soprattutto i piccoli comuni, – ha sottolineato – non hanno gli strumenti per generare sviluppo, al limite possono determinare qualche premessa, come le infrastrutture. I protagonisti dello sviluppo economico sono e devono restare le imprese’. Tra le altre criticità del petrolio lucano. Le royalties. Sono finite nei bilanci pubblici – ha detto Berlinguer e quindi sono rientrate nei limiti imposti dal Patto di stabilita’. Per questa ragione, in molti casi, non e’ stato possibile erogarle. Riferendosi all’impatto sull’ambiente e sulla salute, l’assessore lucano ha sottolineato che ‘le preoccupazioni dei cittadini sono legittime. La Basilicata ha estremamente bisogno di strumenti straordinari per affrontare e monitorare un fenomeno cosi’ complesso come gli effetti delle estrazioni petrolifere sull’ambiente e sulla salute dell’uomo, perche’ – ha concluso – l’Arpab non e’ sufficientemente attrezzata e quindi non basta’.

Share Button