Caso dossier Taranto e rapporti con Matera: l’assessore Vozza chiarisce la sua posizione

Taranto - Consiglio ComunalePolemiche, a Taranto, sollevate dal vicepresidente del Consiglio comunale Tribbia, sul dossier di candidatura a “Capitale italiana della cultura 2016”. Alle accuse di stralci di articoli copiati integralmente nel documento, l’assessore comunale Vozza ha risposto che questo sarebbe stato redatto dalla Fondazione Zetema di Matera, suscitando le critiche di un blog materano sul doppio ruolo del sindaco della città dei Sassi, De Ruggieri, appunto da primo cittadino e presidente dell’istituzione culturale. E se De Ruggieri ha già risposto, definendo tendenziose le accuse materane e invitando l’assessore tarantino a smentire formalmente le dichiarazioni fatte, la Vozza, alla nostra redazione, ha parlato di strumentalizzazione della vicenda da parte della politica della città jonica, “probabilmente in vista di eventuali candidature a sindaco alle prossime elezioni”. Per il dossier, spiega, “è stato indetto un bando visibile sul sito del Comune. Poi, benché Matera sarà Capitale della cultura per il 2019 e, avendo il nostro sindaco siglato un protocollo di intesa con Matera, contenuto nel dossier di seconda fase, abbiamo solo valutato una sinergia tra le due città in tema archeologico, storico e culturale”. La Vozza, inoltre, ha evidenziato come “con la Fondazione Zetema vi sia stata una semplice collaborazione, gratuita”, invitando a verificare il contenuto del bando”. È strano che tutte queste eccezioni siano state sollevate solo adesso, dopo l’elezione di Mantova a Capitale italiana della cultura – conclude la Vozza -perché Tribbia non le ha formulate già a settembre?”.

Share Button