Imu e Tasi: Potenza e Matera nella top ten delle città in cui paga meno.

Case FantasmaFra pochi giorni scatterà l’appuntamento con Imu e Tasi, le tasse sulla casa. Quanto si pagherà in media nelle città italiane e, dunque, anche nelle due città capoluogo della Basilicata lo rende noto il II rapporto elaborato dalla UIL Servizio Politiche Territoriali.

Potenza e Matera rientrano nella top ten delle città in cui si pagherà meno. A Potenza la spesa media Tasi è di 65 euro. A Matera di 79, a fronte di una media nazionale delle città capoluogo di 230 euro. L’acconto che mediamente dovranno versare i potentini entro il 16 giugno è di 33 euro, di 40 per i materani.

“Nonostante il costo di Tasi ed Imu sia tra i più bassi – scrive però il segretario regionale della Uil, Carmine Vaccaro –, le famiglie potentine e materane, sulle quali il fardello fiscale è già pesante, dovranno farsi carico di un ulteriore sacrificio.” Per Vaccaro, infatti la fiscalità locale, tra cui anche le tasse sulle abitazioni, inciderebbe sulle famiglie. “Sul fisco locale – continua il segretario UIL – servono certezze, perché con cambi di nome, di regole di scadenze, oltre che ad aumentare il peso fiscale si disorientano i contribuenti, partendo dal peso casa e Addizionali Comunali IRPEF.”

Share Button