Presentata la sesta edizione di “Matera è fiera”

matera è fiera sesta edizioneMateraPresentata, questa mattina, in Camera di Commercio, a Matera la sesta edizione di “Matera è Fiera”; ad illustrare le principali tematiche che caratterizzeranno l’edizione 2015 della kermesse fieristica materana, in programma dal 2 al 6 di Settembre, i fratelli Braia, titolari della Quadrum Srl, la società che promuove e organizza da sempre l’evento, introdotti da Angelo Tortorelli, Presidente dell’Ente camerale materano e supportati da Giovanni Scarola, Assessore alle attività produttive del Comune di Matera. Confermati la formula dell’intrattenimento, a margine di ogni giornata di fiera, con la decima edizione del “Melarido in fiera” ed il momento convegnistico e di dibattito pomeridiano. Tra le novità, una nuova tensostruttura che ospiterà 30 stand espositivi ed una importante area al coperto interamente dedicata al tema del matrimonio. News anche tra le collaborazioni, tra queste, la fiera del levante di Bari e la Ge.fi di Milano, organizzatrice della Fiera dell’Artigianato. Grazie inoltre al partenariato con le autolinee Miccolis, Grassani & Garofalo, Matera è fiera potrà godere sia di un buon supporto operativo sche di un buon veicolo pubblicitario visto che i mezzi delle due società recheranno sulla carrozzeria banner pubblicitari dell’evento. La manifestazione ha registrato nella precedente edizione la presenza di circa 250 espsitori, 50 dei quali provenienti da fuori regione; tra i comparti economici di punta, espressioni delle vocazioni territoriali: l’artigianato, l’enogastronomia, il commercio ed il turismo. L’edizione 2014 è stata partecipata anche da gruppi di azione locale rappresentanti di circa 60 Comuni, per un risultato finale di visitatori nell’arco di 5 giorni di ben 45 mila visitatori. L’edizione 2015 – è stato ribadito – assume una particolare importanza anche per la prospettiva Matera capitale europea della cultura 2019. Ribadita nel corso della conferenza stampa la nota dolente di non poter godere anche quest’anno di uno spazio fieristico ad hoc e di dover ripiegare ancora su piazza della Visitazione che presenta evidenti problemi di spazio per un evento con trend di presenze in crescita.